Partecipa a Frentania.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Il mese della Cultura" e "Librando" : ecco due importanti rassegne al via oggi nella nostra Città

Condividi su:

Da oltre un decennio, l’Amministrazione Comunale, aderendo alla campagna nazionale promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, organizza la rassegna “Il Mese della Cultura” che raccoglie tutte le iniziative artistiche, culturali e sportive organizzate nel periodo primaverile. Anche quest’anno, all'interno della predetta rassegna promossa dall’attuale Amministrazione a partire dal 21 aprile  e fino al 2 giugno 2022, si terrà con il patrocinio del “Maggio dei Libri”,  la rassegna dedicata alla promozione della lettura “Librando”,  in adesione alla campagna nazionale del Centro per il Libro e la Lettura, nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura nella crescita personale, culturale e civile e che ha attribuito a Lanciano la qualifica di “Città che legge” anche per il biennio  2020/2021. L’Amministrazione comunale si avvarrà della collaborazione delle associazioni locali che storicamente svolgono, da statuto, attività culturali, artistiche e di promozione del territorio. “Finalmente, dopo i grossi problemi che ha creato il Covid, è stato possibile organizzare iniziative che abbracciano tutto il tessuto culturale e non solo dei nostri territori - ha detto il Sindaco Filippo Paolini - abbiamo pertanto inteso elaborare queste due rassegne tenendo bene a mente che la cultura non è fine a sé stessa, ma coinvolge anche il turismo e lo sport”. “Sarà un mese denso di appuntamenti che, siamo certi, soddisferanno tutti”. “Ringrazio il Sindaco Filippo Paolini e tutti i Colleghi Assessori della Giunta comunale per l’autonomia fiduciaria accordatami nell’allestimento del cartellone che inizierà il 21 aprile e si concluderà il 2 giugno, festa della Repubblica - ha detto il Vicesindaco, Assessore alla Cultura Sport e Turismo Danilo Ranieri. Ringrazio in via particolare le associazioni e tutti coloro che, in qualità di proponenti, hanno collaborato ad elaborare una rassegna ricca e fitta di appuntamenti ma soprattutto innovativa poiché oltre ad estendersi in più di 40 giorni, va’ oltre il mero concetto del mese della Cultura in quanto iniziamo a mettere a sistema le diverse forme di socialità che la nostra comunità ed il nostro territorio, possono esprime in termini di Arte, Libri, Musica, Poesia, Teatro, eventi Sportivi che nelle intenzioni cresceranno ancora di più nelle prossime edizioni. L’attuale rassegna la considero una sorta di anno zero”.  

Condividi su:

Seguici su Facebook