Partecipa a Frentania.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

UNA VITA DI UNA RAGAZZA FORTE CON UNA MALATTIA SEMPRE DIETRO L’ANGOLO…

Al confine con Pescara, in Abruzzo, vive Alessandra Averardi, una ragazza di 20 anni, studentessa di ingegneria biomedica che da anni lotta con la vita...

Condividi su:

Ci troviamo in Abruzzo nella città di Francavilla al mare in provincia di Chieti, al confine con Pescara vive Alessandra Averardi, una ragazza di 20 anni, studentessa di ingegneria biomedica che da anni lotta con la vita.

I primi sintomi a 15 anni: iniziando da forti mal di testa fino ad arrivare a perdere la maggior parte dei decimi della vista, paralisi alle gambe e inoltre la neurite ottica, un’infiammazione del nervo ottico. Circondata dalla disperazione più totale, una 15 enne nel pieno dell’adolescenza costretta a prolungati ricoveri e costanti visite in ospedale. Dopo mesi/anni di pura disperazione, dietro l’angolo si nascondeva LA SCLEROSI MULTIPLA, una malattia neurodegenerativa autoimmune che colpisce il Sistema Nervoso Centrale. 

Alessandra racconta di aver passato momenti di panico, di totale tristezza forzata a svoltare da un momento all’altro la sua vita scolastica, privandosi di un diritto fondamentale, passando poi dalla sua indipendenza che vedeva mano mano esserle tolta alle sue normali abitudini giornaliere. 

Ebbene si vi ho illustrato in breve ciò che questa ragazza ha attraversato e continua ancora oggi ad attraversare. Qui voglio aprire una piccola parentesi: al mondo ci sono davvero tante persone che hanno serie difficoltà, dalle meno gravi a quelle più terrificanti, costrette ogni giorno a lottare per la vita; noi dovremmo iniziare ad amare di più tutto ciò che ci circonda, ad apprezzare tutto quello che abbiamo ma soprattutto a ringraziare per la possibilità di vivere in serenità.

Ho deciso di intervistare Alessandra e di trattare quindi questo argomento per dare voce a queste persone, le quali hanno molti impedimenti, ma soprattutto per trasmettere la forza necessaria ad attraversare e affrontare ogni giorno, ogni ostacolo ed ogni minima cosa della quotidianità con determinazione e gioia allo stesso tempo. 

Oggi Alessandra dopo quasi 6 anni è riuscita finalmente a normalizzare la sua malattia, a renderla parte della sua vita e a trasformarla in una caratteristica positiva quasi come un pregio che l’ha fatta crescere. E’ seguita costantemente da specialisti che la monitorano, affronta ogni 6 mesi una terapia sperimentale e continue flebo di cortisone…

Che dire… grande AMMIRAZIONE per lei e ottimo punto di riferimento da seguire. In bocca al lupo per tutto FORZA DELLA NATURA!!!

Condividi su:

Seguici su Facebook