Partecipa a Frentania.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Conferenza stampa Scuola Civica F.Fenaroli Lanciano

Condividi su:

Una scuola di musica innovativa e inclusiva, aperta a tutti i linguaggi musicali, sia tradizionali sia moderni, attenta a percorsi formativi che stimolino nuove prospettive artistiche, performative e professionali, una scuola rivolta ai giovani e ai meno giovani senza limiti di età, una scuola votata alla qualità, al dialogo tra le arti e i diversi generi musicali. Con queste premesse la Scuola Civica di Musica Fedele Fenaroli ha tenuto questa mattina, mercoledì 4 maggio alle ore 10.30, presso la Cittadella della Musica in Largo dell’Appello n. 2 a Lanciano, la conferenza stampa di presentazione dei corsi previsti, nella forma di Masterclass, dal 15 giugno al 30 luglio. A parlare delle nuove iniziative e in generale del rinnovato entusiasmo che anima la vita di questa importantissima istituzione, oltre al Presidente della Scuola Civica M° Roberto De Grandis e alle autorità cittadine tra cui il Sindaco Filippo Paolini che ha rimarcato il fondamentale lavoro di due assessorati quello alla Cultura seguito da Danilo Ranieri e quello all’Istruzione seguito da Angelo Palmieri, presenti alcuni prestigiosi ospiti invitati a dare il loro contributo di idee e di competenze al nuovo corso della Civica Fenaroli: il Direttore del Conservatorio di Pescara, Alfonso Patriarca, il Direttore della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano, il musicologo Roberto Favaro, i docenti e importanti musicisti Giuseppe Continenza e Antonio Carretta, rispettivamente dei Conservatori di Pescara e Foggia.

È stata l’occasione per un confronto sulle nuove prospettive della formazione musicale oggi nel nostro paese e più nello specifico per presentare gli esiti del nuovo bando di insegnamento che ha registrato una straordinaria e qualificatissima adesione di candidati appartenenti a tutte le classi di strumento, compresi nuovi percorsi di grande attualità e interesse come musicoterapia, tecnico del suono e musica elettronica. In definitiva una scuola innovativa, dotata di una struttura particolarmente adeguata, con docenti di eccellenza e una serie di importantissime convenzioni già in atto con prestigiose istituzioni nazionali, tra cui la Civica Scuola di Musica C. Abbado di Milano, il Conservatorio di Pescara e l’Università dell’Aquila.

Il Presidente Roberto De Grandis ha illustrato le 7 note (gli piace questa definizione) del nuovo corso: STUDIARE IN UN LUOGO STORICO: il parco delle arti musicali splendido complesso dove risiede la scuola civica;

L’AMPIA OFFERTA FORMATIVA, SI PROPONE UN PERCORSO DI APPRENDIMENTO COMPLETO PARTENDO DA QUELLO BASE SINO A QUELLO AVANZATO;

CORSI E DOCENTI: L’ALLIEVO HA LA possibilità di studiare all’ interno di un ambiente stimolante con insegnanti altamente qualificati.

FLESSIBILITA’ DIDATTICA che garantisce fasce orarie pomeridiane e serali.

BONUS MUSICA pensato per i minorenni che frequentano scuole di musica certificate.

LE PERFORMANCE pensato alla preparazione di giovani musicisti all’esecuzione dal vivo.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook