Partecipa a Frentania.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'incanto della grotta delle farfalle

In bicicletta alla scoperta di… un luogo di segreta bellezza lungo la costa dei Trabocchi

Condividi su:

Lungo la costa dei trabocchi, nei comuni di San Vito Chietino e di Rocca San Giovanni, si trova una riserva naturale dal fascino unico, a due passi dal mare ed immersa nel verde boschivo della macchia mediterranea.

La morfologia del luogo è decisamente eterogenea ed offre alla vista panorami vari e compositi. Tra versanti collinari, terrazzi fluviali e valli erose dall'azione dell'acqua ne risulta un mosaico di vegetazione naturale (principalmente Quercus) e semi-naturale (vigneti e oliveti) che si mischiano e confondono nell'immagine ampia del nostro tradizionale contesto agricolo. Qui natura brulla e zone antropizzate si mischiano e Uomo e Ambiente convivono armonicamente. 

Nello specifico, attraverso un sentiero dedicato, si gunge al Fosso delle Farfalle, il quale segna anche il confine tra i due comuni di San Vito Chietino e Rocca San Giovanni. Qui si apre una realtà nascosta alla vista che aspetta di essere svelata dal viandante: tra felci e licheni che si adagiano sulle pareti dell'originaria grotta, grazie all'alta e costante umidità la vegetazione è densa e rigogliosa. Pioppi, salici, olmi, farnie abbracciano la vista e riempiono i polmoni di ossigeno nuovo. Tra gli animali che qui si possono incontrare abbiamo la faina, il tasso, piccoli roditori e anche l'ormai raro Granchio di fiume (Potamon fluviatile)! Ma, soprattutto, se si ha la fortuna di imboccare il sentiero per il Fosso delle farfalle nel giusto momento dell'anno ed alla giusta ora del giorno, si può godere di uno spettacolo incantevole: decine e decine di farfalle di ogni specie si ritrovano qui, attirate proprio dall'umidità e dalla protezione che il luogo naturalmente dona, per esibirsi in voli di corteggiamento, "danzando" assieme ai fini dell'accoppiamento e, poi, della deposizione delle uova. 

Un luogo facilmente raggiungibile in bicicletta, prendendo la via ciclopedonale lungo la Costa dei Trabocchi, per fare un balzo, come in un gioco d'avventura, dal clima marino a questo scrigno segreto e verdeggiante.

Condividi su:

Seguici su Facebook